GrNet.it - informazione Sicurezza e Difesa

Dom23042017

Ultimo aggiornamento12:41:40

Forum bar

Forum

Logo-Carabinieri Carabinieri Polizia Finanza Penitenziaria
Esercito Marina Aeronautica Guardia Costiera
Back Difesa Difesa, un miliardo di Euro per il riodino delle carriere, il Cocer: "norma limitata che creerà malcontento"

Difesa, un miliardo di Euro per il riodino delle carriere, il Cocer: "norma limitata che creerà malcontento"

  • PDF
Ciavarelli-CicalaRoma, 14 mar - «Il tanto atteso Riordino delle Carriere, atteso da oltre 20 anni da militari e poliziotti è approdato alle Camere per il parere. In qualità di delegati del Cocer Interforze ci appelliamo affinchè in Parlamento ci possa essere un confronto approfondito ed ampio. Le risorse stanziate dal Governo sono adeguate. Sotto l’aspetto tecnico, viceversa, il provvedimento non riconosce la giusta parametrazione stipendiale ai Marescialli anziani che si vedono scavalcati da giovanissimi Tenenti».

E' quanto si legge in una nota firmata dai delegati del Consiglio Centrale interforze di Rappresentanza Militare Marco Cicala (A.M.) e Antonerllo Ciavarelli (M.M.).

«Non vi è una reale corrispondenza della professione militare con il resto del Pubblico impiego (tabelle parametrali) - spiegano i delegati -. Altresì chi attualmente riveste il grado apicale tra i Marescialli, si vede allungare la carriera con un altro grado apicale ed altre valutazioni da subire con conseguenti spese e lavori per le commissioni».

«Infine sotto l’aspetto economico - aggiungono i delegati - si chiede un riconoscimento agli anziani Marescialli Capi sperequati da oltre 20 anni. Non sono rivendicazioni fine a se stesse. Si sta rischiando di spendere un miliardo di euro senza avere una visione lungimirante per le carriere non dirigenziali senza apportare maggiore efficienza e meritocrazia. Se non si guarda a medio/lungo termine tra qualche anno riemergerà la limitatezza di questa norma che già sul nascere sta alimentando diversi malcontenti fra il personale. A chi giova questa manovra?».

«Chiediamo al Parlamento di aiutarci a far capire al Governo che il riordino delle carriere di militari e poliziotti, non debba essere inteso come una distribuzione fine a se stessa delle risorse stanziate. Per questo sarebbe stato opportuno un adeguato contratto. È fondamentale una norma che valorizzi le carriere di un comparto che è incondizionatamente al servizio della comunità. Per questo attendiamo fiduciosi il confronto Parlamentare per continuare a fare la nostra parte fino in fondo».


News aggiornate

occhi
Occhi puntati sulla notizia

Top Web Site

soldato-computer
Sito web di riferimento per il comparto

Forum

professionisti
Professionisti a tua disposizione gratis

Smartphone

smartphone
Portale ottimizzato per gli smartphone
Per le pagine di menu: