GrNet.it - informazione Sicurezza e Difesa

Mer22022017

Ultimo aggiornamento02:05:08

Forum bar

Forum

Logo-Carabinieri Carabinieri Polizia Finanza Penitenziaria
Esercito Marina Aeronautica Guardia Costiera
Back ESTERI ESTERI Corea: dopo l'ultimo test nucleare di Pyongyang, bombardieri USA B-1B con capacità nucleare sorvolano il confine

Corea: dopo l'ultimo test nucleare di Pyongyang, bombardieri USA B-1B con capacità nucleare sorvolano il confine

  • PDF
B1BBase aerea OSAN, Corea del Sud, 13 set - Gli Stati Uniti martedì scorso hanno inviato due bombardieri supersonici con capacità nucleare in Corea del Sud, in una dimostrazione di forza destinata alla Corea del Nord dopo il suo recente test nucleare.

I bombardieri B-1B, scortati da jet degli Stati Uniti e della Corea del Sud, sono stati ripresi da un fotografo dell'Associated Press mentre sorvolavano la base aerea di Osan, distante 120 chilometri (75 miglia) dal confine con la Corea del Nord. I bombardieri sono rientrati alla base di Adersen, a Guam, senza aver bisogno dello scalo in Corea del Sud.

Tali atti dimostrativi sono abbastanza comuni, visto il tasso di animosità tra le due Coree, tecnicamente in stato di guerra, dal momento che non c'è mai stato un trattato di pace per porre fine ufficialmente alla guerra di Corea 1950-1953.

La Corea del Sud non ha armi nucleari e si "appoggia" sugli Stati Uniti che gli forniscono un "ombrello nucleare" come deterrente contro la Corea del Nord. Washington ha dislocato più di 28.000 uomini nel sud, e decine di migliaia in Giappone.

L'esperto nucleare Siegfried Hecker, che ha regolarmente visitato gli impianti nucleari del Nord, stima che la Corea del Nord può avere combustibile nucleare sufficiente per circa 20 bombe entro la fine del 2016 e la possibilità di aggiungere al suo arsenale sette nuove bombe all'anno.

"Lasciata incontrollata, Pyongyang sarà probabilmente in grado di sviluppare la capacità di raggiungere gli Stati Uniti continentali con un missile nucleare in un decennio o giù di lì", afferma Siegfried.

Pyongyang, dal canto suo, ha proseguito i suoi test nucleari e lo sviluppo di missili nucleari balistici, nonostante il numero sempre crescente di sanzioni internazionali a cui è sottoposta.

Il Ministero della Difesa della Corea del Sud lunedi ha affermato che l'intelligence ritiene che la Corea del Nord ha la capacità di far esplodere un altro dispositivo atomico in qualsiasi momento in uno dei suoi tunnel nel suo sito principale di test nucleari Punggye-ri, dove hanno avuto luogo le cinque precedenti esplosioni atomiche.

Seoul, Washington ed i loro alleati hanno promesso di rinforzare le sanzioni dopo il test, il secondo quest'anno.

"Gli Stati Uniti e (Corea del Sud) - si legge in una nota - stanno procedendo ogni giorno per rafforzare l'alleanza e rispondere al continuo comportamento aggressivo della Corea del Nord".

In un'altra dichiarazione dura contro la Corea del Nord, il presidente della Corea del Sud, Park Geun-hye, ha riferito di aver ordinato all'esercito di tenersi pronto a "finire" la Corea del Nord se dovesse sparare un missile nucleare verso di loro. Riferendosi poi al leader nordcoreano Kim Jong Un, ha detto che è in uno "stato mentale fuori controllo" e che il suo governo mostra "fanatica incoscienza".


News aggiornate

occhi
Occhi puntati sulla notizia

Top Web Site

soldato-computer
Sito web di riferimento per il comparto

Forum

professionisti
Professionisti a tua disposizione gratis

Smartphone

smartphone
Portale ottimizzato per gli smartphone
Per le pagine di menu: