GrNet.it - informazione Sicurezza e Difesa

Lun26062017

Ultimo aggiornamento07:33:37

Back DIFESA FORZE ARMATE Marina Militare Marina Militare, Ente Circoli: i Graduati trattati come ospiti. Il Cocer si ribella

Marina Militare, Ente Circoli: i Graduati trattati come ospiti. Il Cocer si ribella

  • PDF
ente-circoli-MarinaRoma, 5 mag - Mentre la Rappresentanza militare è alle prese con le tante problematiche e insoddisfazioni connesse al riordino delle carriere, ecco che rispunta l’annoso problema degli "Enti Circoli" della Marina Militare.

«L’Ente - spiega il Maresciallo Antonello Ciavarelli del Cocer Marina -, istituito con Regio Decreto nel lontano 1937, aveva il nobile obiettivo di "rinforzare i vincoli di solidarietà marinara" attraverso l’istituzione di "aree di convegno e organizzazioni sportive e ricreative". Nel corso dei decenni il dicastero della Difesa si è organizzato per garantire ai militari la protezione sociale attraverso l’istituzione di Organismi di protezione Sociale (Circoli, Foresterie, sale convegni ecc.), unificati e a prescindere dalle categorie di chi vi frequenta. Nonostante siano passati tanti anni in Marina si rimane ancora fermi all’atavica divisione dei soli Ufficiali e soli Sottufficiali. Un paradosso che è ancor più amplificato dall’obbligo, costituzionalmente incerto, di dover sborsare dai 7 ai 10 euro al mese all’Ente, pena provvedimento disciplinare. A fronte di questo incomprensibile obbligo i bilanci non sono approvati dai soci, ma dalla Presidenza dell’Ente Circoli. Bilanci che comunque non sono ancora accessibili sui siti internet e non se ne riesce a conoscere la ripartizione neanche da parte del Parlamento (interrogazione deputato M5S Gianluca Rizzo)».

«Dopo anni ci sarebbe addirittura una novità. Il CoCeR Marina, compatto come non mai, con varie delibera ha chiesto l’unificazione dei Circoli dando l’accesso ai graduati in modo volontario e con tassa inferiore a quella degli Ufficiali e Sottufficiali. In alternativa si è chiesta la trasformazione in Organismi di Protezione Sociale, chiudendo conseguentemente l’Ente e sospendendo l’obbligatorietà delle quote. Richieste esternate con chiarezza e decisione allo stesso Presidente Nazionale lo scorso Gennaio che dopo tre mesi ha emesso un messaggio a suo parere risolutivo. Sono stati autorizzati i Graduati ad accedere alle Foresterie, però solo dei Sottufficiali ed in modo "subordinato". Inoltre l’accesso non avviene di diritto ma come ospiti, quindi pagando di più di Ufficiali e Sottufficiali. A tale genere di messaggio il CoCeR con ulteriore delibera (pdf 191/XI ) ha espresso la propria ferma contrarietà. Si è espresso contrario anche a correzioni che non diano il pieno diritto ai graduati ad accedere prima ai Circoli Ufficiali e poi a quelli dei Sergenti e Marescialli (che sono il quintuplo)».

«Ai dubbi riguardanti i bilanci nessuno ha risposto esplicitamente. Oggi i Sottufficiali, circa cinque volte di numero superiore agli Ufficiali, hanno gli stessi numeri di Circoli e spesso meno curati di quelli degli Ufficiali. Con l’aggiunta dei graduati ci si troverà ad una proporzione di un Ufficiale e otto tra Sottufficiali e graduati lasciando i numeri dei circoli invariati. Possiamo considerare una soluzione il far pagare le quote più alte ai graduati che dovrebbero avere più necessità e scaricare il problema di un loro mancato diritto ai Sottufficiali? Non si alimenta così una contrapposizione di classe?».

«Come detto al Presidente dell’Ente - conclude Ciavarelli - continuerò nella mia azione di delegato affinchè anche la Marina, prima o poi, eliminerà queste forme che danno l’idea di privilegio di quei pochi che hanno stipendi dirigenziali e venga viceversa valorizzata la protezione sociale per chi ha bassi redditi e fa "fattivamente navigare le Navi"»



Loading...

News aggiornate

occhi
Occhi puntati sulla notizia

Top Web Site

soldato-computer
Sito web di riferimento per il comparto

Forum

professionisti
Professionisti a tua disposizione gratis

Smartphone

smartphone
Portale ottimizzato per gli smartphone
Per le pagine di menu: